Il Bassotto nell’arte

Il famoso scrittore russo Anton Pavlovič Čechov (1860-1904) era di famiglia povera ma una volta divenuto abbiente acquistò, nel 1882, una grande proprietà a Melichovo, una villa con 230 ettari di terreno. Gli piacevano i cani e così il suo amico scrittore ed editore di San Pietroburgo, Nikolai Leikin, proprietario dei Bassotti  Dinka e Pip, gli diede due cuccioli. I nomi li scelse la sorella di Čechov (tutta la famiglia si era trasferita nella villa), Maria, che era medico e che si basò su due medicinali che portava sempre nella borsa per gli interventi: Brom (da bromuro) e Khina...

Read More