Rabbia – parte terza

(Segue dalla parte seconda) Nel 1779 un certo numero di persone e animali domestici furono morsi nel distretto di Belluno da un lupo idrofobo e molti morirono. Fu in Italia, sempre nel 1799, che Eusebio Valli (1755-1816) propose il primo vaccino antirabbia (per uso umano e veterinario), composto dalla saliva di un cane rabbioso, neutralizzato usando il succo gastrico di una rana. Non c’entra, ma vale la pena di scriverlo: Valli non solo era un grande scienziato, ma anche un uomo di cui purtroppo si è quasi perso lo stampo. Condusse esperimenti su numerosi vaccini. A Cuba, flagellata dalla...

Read More