In questo numero di Pan trattiamo innanzitutto la grande notizia della creazione di un vaccino contro la malaria, che ogni anno colpisce milioni di persone soprattutto in Africa, uccidendone centinaia di migliaia, in maggioranza bambini. Il vaccino non è sempre efficace, tuttavia intanto c’è e la scienza senza dubbio farà altri progressi. A proposito di malaria, racconteremo anche il caso dello scienziato Giovanni Battista Grassi e del Premio Nobel che fu invece assegnato a uno studioso inglese per le stesse ricerche ma più vaghe. I Premi Nobel hanno una lunga storia di giochi e favoritismi interni che hanno ben poco di…nobile.

In altri due servizi affrontiamo i casi di bracconaggio e dei cacciatori sparatutto, relativamente pochi in ambito venatorio ma che le autorità e le stesse federazioni e associazioni di settore dovrebbero contrastare con maggiore forza. Nel fronte avverso invece abbiamo fatto una inchiesta sull’Ente nazionale protezione animali: si tratta di ambientalisti/protezionisti o animalisti? Non si capisce. Ma il suo fondatore fu Giuseppe Garibaldi, da loro spacciato per animalista vegetariano. Solo che storicamente non è vero, amava sì gli animali ma andava a caccia e mangiava pesce e carne anche da vecchio. Benedetta propaganda… Sempre in tema animalista pubblichiamo un servizio sullo scoiattolo grigio, specie alloctona presente ormai anche in Italia e che in Gran Bretagna ha quasi estinto l’autoctono scoiattolo rosso. Gli animalisti non vogliono che vengano soppressi, ma semmai resi sterili chimicamente. Solo che questa soluzione è sperimentale in Gran Bretagna e in attesa di conferme per almeno altri due anni. Che si fa intanto, “chiudiamo la stalla quando i buoi sono già scappati”?

Passiamo poi a un servizio particolarmente interessante e cioè su coloro che hanno studiato i lupi persino mangiando tra di loro, come il tedesco Werner Freund e l’inglese Shaun Ellis,  fortemente criticato dal mondo scientifico. Ma uno scienziato georgiano, ben prima, realmente visse e cacciò insieme a un branco di lupi. Selvatici, non in un recinto. Si trattava di Jason Badridze. Per chiudere, il consueto servizio sui libri consigliati, anche come strenna.

Nuovo numero di Pan