Iniziamo il 2022 con un cambiamento: l’altro nostro giornale, Pan – Pastorizia, Arte, Storia e Natura, era stato ideato come inserto di K9 Uomini e Cani ma – per farlo prima conoscere ai settori specifici – per un po’ di tempo gli abbiamo dato una veste autonoma. Ora che abbiamo raggiunto il risultato, passiamo alla fase dell’inserto. Pertanto K9 continua la sua linea di grande successo non solo nazionale ma internazionale, avendo ormai superato i 100.000 lettori totali grazie alla possibilità di leggerlo in cinque lingue, che di fatto l’ha reso il giornale storico-cinofilo più approfondito e diffuso al mondo. Tuttavia anche Pan ha ottenuto vasti apprezzamenti pure dal mondo scientifico, essendo l’unico a intervenire in tali ambiti con obiettività e dando spazio a tutti, senza limitazioni e censure ideologiche (e neppure finanziamenti e contributi dalle varie lobbies).

     Da ora, si potrà leggere tutto in un solo giornale, graficamente prima K9 e poi l’inserto Pan. Relativamente a quest’ultimo, saranno inseriti nuovi servizi ma anche altri pubblicati in precedenza, fino ad esaurimento, in modo da raccogliere tutto nell’archivio, disponibile gratuitamente ai lettori.

     E ora vi presento questo numero del giornale. Il primo servizio riguarda i cani da pastore del Nord Africa, argomento ai più sconosciuto, mentre il secondo è relativo a una mia ricerca sul campo in Egitto e Libia sui lupi. Perché il lupo, altra cosa poco nota, vive anche in Africa, e i cani da pastore locali proprio con questo interagiscono da millenni. A seguire uno speciale sul Cane da Pastore Bergamasco, scritto dall’esperto Roberto Biza. Grande e antica razza, utilissima e anzi basilare per il bestiame, che però ormai in Italia è ridotta al lumicino, anche per colpa del mondo dello show. Basti dire che vengono acquistati più all’estero che in Italia, sua patria d’origine… Di seguito la triste storia dei combattimenti tra cani e altri animali, con protagonista questa volta una scimmia. Inoltre, un articolo di Freddy Barbarossa sul caso dell’attacco di un cane (che nei giorni scorsi ha ferito un’altra persona) nel penitenziario di Asti – su cui K9 aveva recentemente realizzato un’approfondita inchiesta – e a seguire un servizio di Francesca Patania sulle sue esperienze e valutazioni come addestratrice cinofila.

     Per quanto riguarda l’inserto Pan, iniziamo con un approfondimento sul lupo nordafricano, che va a collegarsi con quelli di K9, passando poi al tema sempre attuale del cinghiale (ma partendo dalla mitologia) e a quello recentissimo della ricomparsa del castoro europeo in Toscana e Umbria, con individui evidentemente liberati da ignoti. A seguire un servizio sull’utilizzo delle pietre nella pastorizia, ossia i famosi muri a secco un tempo così comuni. E per finire un servizio un po’ magico, tra fitti boschi, funghi e gnomi.

     Buona lettura.

                                                                                                 Giovanni Todaro