Poiché questa estate quanto a caldo e siccità è peggio di quella dell’anno scorso, riteniamo sia attinente dare un’occhiata a splendidi quadri che illustrano quelle aree, genti e cani. E guardate anche l’abbigliamento, immigrazione dilagante a parte, è possibile che diventi comune pure da noi a causa delle modifiche planetarie del clima…

Arnaut with two whippet dogs, 1867, di Jean-Leon Gerome (1824-1904)

Portal of the Green Mosque (Sentinel at the Sultan’s Tomb), 1870, di Jean-Leon Gerome (1824-1904)

La Sentinelle albanaise, 1860, di Charles Bargue (c.1827-1883)


Arnaut et Chiens, 1879, di Jean-Leon Gerome (1824-1904).


The Guard , 1889, di Jean-Leon Gerome (1824-1904).


An arab and his dogs, 1875, di Jean-Leon Gerome (1824-1904).


Żart, 1882, di Jean-Leon Gerome (1824-1904).


Nome e data sconosciuti, di John Lavery (1856-1941).


Arzuhalci (scrivano), 1874, di Osman Hamdi Bey (1842-1910).


Arms Dealer in Cairo, data sconosciuta, di Jean-Leon Gerome (1824-1904).


Le retour de la fontaine au Caire, 1873, di Gustave Le Gray.

A Bashi-Bazouk and His Dog, di Jean-Leon Gerome (1824-1904).


Home from the Hunt, circa 1876, di Jean-Leon Gerome (1824-1904).


Arnaut from Cairo, 1867, di Jean-Leon Gerome (1824-1904).


A Hot Day in Cairo (front of the Mosque), data sconosciuta, di Jean-Leon Gerome (1824-1904).