Tag: cane da pastore

Il Cane da pastore di Šarplaninac – parte prima

Cominciamo subito a dire che questa ottima razza di cane da protezione del gregge storicamente non è affatto relativa alla sola zona montuosa delle Montagne Šar, per il semplice motivo che un tempo i predatori del bestiame – lupo, orso, lince e sciacallo dorato – erano molto diffusi ovunque, in montagna come in pianura nell’area balcanica. Ora, visto che un tempo lì i lupi e altri predatori erano ancora più diffusi, com’è possibile pensare che i progenitori di quelle che ora sono due diverse razze e cioè il Šarplaninac e il Pastore di Karst fossero limitati alle sole Montagne...

Read More

Il Cane da pastore di Šarplaninac – seconda parte

(segue dalla prima parte) I Balcani furono poi conquistati e dominati per cinque secoli da Roma e sappiamo che i romani utilizzavano il molosso canis pugnax, discendente dal Molosso d’Epiro ma poi modificato con incroci, se validi, con cani provenienti da buona parte del mondo allora conosciuto. In effetti l’area balcanica vide poi l’arrivo di genti molto diverse – visigoti, goti, unni, ostrogoti, avari, slavi, bulgari, cumani, peceneghi – tutte con i loro cani da pastore che andavano ad accoppiarsi nel tempo fra loro e con quelli più o meno locali. In particolare sono da menzionare i cumani, che...

Read More

Il Šarplaninac sul campo

Per millenni i pastori dei Balcani  hanno usato i cani per per proteggere il bestiame dai predatori come lupi, orsi, linci ma pure cinghiali, sciacalli dorati e persino volpi nel caso di agnelli e capretti. Anche se l’orso, e in particolare alcuni esemplari più dediti agli attacchi al bestiame, può fare predazioni occasionali, il vero antagonista del pastore e dei suoi cani è sempre stato il lupo. Limitandoci solo ai lupi di una parte di quest’area e a oggi, la Slovenia (poco più grande del Veneto) ha una cinquantina di lupi viventi nel 20% circa dello stato; nella più...

Read More

Il Coban Kopegi, detto Kangal – terza parte

di Nino Azzolin* (segue dalla seconda parte) Come già scritto, nel 2006 nacque in turchia il KIF, ente cinofilo turco affiliato alla FCI. Nel frattempo nuove cosiddette razze turche stanno spuntando a ritmi vertiginosi. L’unica, oltre a Kangal e Akbas, riconosciuta dal KIF è il Malak o turkish mastiff, le altre (Boz shepherd, Kara Deniz Dag Kopegi ecc) sono riconosciute da associazioni minori. Il Malak, considerato da alcuni una razza antica, è nella sua forma originaria nientemeno che un Kangal o Pastore dell’Anatolia di taglia e ossatura maggiori, come se ne sono sempre visti in Turchia, ma la sua...

Read More

Il morso del lupo

Benché non sia affatto vero che i cani da protezione del gregge non possano mai uccidere un lupo in uno scontro uno a uno, è vero che ciò accade raramente, anche se il cane è ben più grande. Se il cane è in difficoltà di norma non ha scampo, se è invece il lupo ad avere la peggio di solito, se non gravemente ferito, riesce a fuggire, anche grazie alla sua maggiore velocità e agilità. Sarà quindi il caso di spiegare il perchè, ed è abbastanza semplice: il cane da pastore ben raramente combatte a morte, mentre il lupo...

Read More

Il Pastore Olandese – parte prima

Il Pastore Olandese è una razza ancora poco diffusa ma che sta velocemente facendosi conoscere in quanto possiede tutte le qualità necessarie per ottenere un meritato successo. Può fare fisicamente quasi tutto, e caratterialmente tutto, dipende da noi e da quello che gli insegniamo. Del resto, essendo un cane da conduzione è sveglio e pronto a capire cosa vogliamo da lui. In Italia è ben allevato e, grazie anche a una fortunata serie di fattori inclusi appunto i bassi numeri, non è stato modificato dal mondo dello show. Quello era e quello è. Però bisogna conoscerlo e per questo...

Read More

Il Pastore Olandese – parte seconda

(continua dalla prima parte) Si sarà capito che anche nei Paesi Bassi nel passato la vita non fosse affatto facile e che si faticasse ogni giorno per “portare a casa la pagnotta” sotto forma di prodotti agricoli quali cavoli, patate e altro. Tutti vegetali commestibili gustosi che le pecore avrebbero divorato preferendoli di sicuro all’erica. Pertanto i cani del gregge stesso furono addestrati a tenerle lontane, visto che orti e coltivi di norma non erano recintati. Herder in cirkel mangaan, di Johannes en Henderkien. Si noti il cane. Dovevano essere attenti, svegli, intelligenti, veloci e agili, non serviva che...

Read More

Il Pastore Olandese – parte terza

(continua dalla parte seconda) Pare invece che nel caso del Pastore Olandese e pure dei Pastori Belga (anche il Belgio fu occupato) ciò non sia successo. Visto che entrambe le razze erano e sono ottime a livello militare, alcuni studiosi riportano che molti esemplari siano stati sequestrati e trasferiti in Germania per essere addestrati. Sarà, ma nonostante le ricerche fatte non abbiamo trovato nessuna conferma di ciò e meno che mai fotografica. I tedeschi usavano moltissimo il Pastore Tedesco e molto meno Boxer, Dobermann, Rottweiler (e persino Alani) ma, a quanto pare, nessun Olandese e Belga. Semmai riteniamo che,...

Read More

Leggi l’ultimo numero

la foto del mese

Seguici su Facebook

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.