Tag: pastorizia

Impiego ed efficacia del Cane Pastore Maremmano Abruzzese in Trentino

di Valter Grossi* Sono ormai una settantina i soggetti forniti dal Circolo Del Pastore Maremmano Abruzzese a partire dal 2013 nella Provincia Autonoma di Trento e l’esperienza si è rilevata positiva, come confermato nel Rapporto Provinciale sui Grandi Carnivori del 2019, che insieme a molteplici informazioni evidenzia un incremento dei predatori, in particolare del lupo, a fronte di una diminuzione delle predazioni. In proposito non si può non ricordare, tra i numerosi allevatori coinvolti, il precursore di questa esperienza, Ivan Zanoni, allevatore di capre della Val di Non, il quale, sfruttando l’opportunità di una delibera provinciale tuttora in vigore...

Read More

Cani pastore custodi: l’importanza della valutazione preventiva del problema nel suo complesso

di Freddy Barbarossa* Ho letto con attenzione e interesse gli articoli sui Cani di Mannara in Aspromonte pubblicati sul numero precedente di K9 Uomini e Cani. Mi è tornato subito in mente quando venni contattato da un responsabile del Parco del Pollino – che non c’entra nulla con l’Aspromonte ma che coinvolge in parte anch’esso la regione calabrese – per un preventivo di un progetto di inserimento di cani da guardiania del tipo Pastore Abruzzese nelle loro realtà pastorali. Preventivo di progetto al quale non ebbi mai risposta. Al tempo ero il coordinatore scientifico del C.I.R.Ca, centro di ricerca...

Read More

Il Pastore Olandese – parte prima

Il Pastore Olandese è una razza ancora poco diffusa ma che sta velocemente facendosi conoscere in quanto possiede tutte le qualità necessarie per ottenere un meritato successo. Può fare fisicamente quasi tutto, e caratterialmente tutto, dipende da noi e da quello che gli insegniamo. Del resto, essendo un cane da conduzione è sveglio e pronto a capire cosa vogliamo da lui. In Italia è ben allevato e, grazie anche a una fortunata serie di fattori inclusi appunto i bassi numeri, non è stato modificato dal mondo dello show. Quello era e quello è. Però bisogna conoscerlo e per questo...

Read More

Il Pastore Olandese – parte seconda

(continua dalla prima parte) Si sarà capito che anche nei Paesi Bassi nel passato la vita non fosse affatto facile e che si faticasse ogni giorno per “portare a casa la pagnotta” sotto forma di prodotti agricoli quali cavoli, patate e altro. Tutti vegetali commestibili gustosi che le pecore avrebbero divorato preferendoli di sicuro all’erica. Pertanto i cani del gregge stesso furono addestrati a tenerle lontane, visto che orti e coltivi di norma non erano recintati. Herder in cirkel mangaan, di Johannes en Henderkien. Si noti il cane. Dovevano essere attenti, svegli, intelligenti, veloci e agili, non serviva che...

Read More

Il Pastore Olandese – parte terza

(continua dalla parte seconda) Pare invece che nel caso del Pastore Olandese e pure dei Pastori Belga (anche il Belgio fu occupato) ciò non sia successo. Visto che entrambe le razze erano e sono ottime a livello militare, alcuni studiosi riportano che molti esemplari siano stati sequestrati e trasferiti in Germania per essere addestrati. Sarà, ma nonostante le ricerche fatte non abbiamo trovato nessuna conferma di ciò e meno che mai fotografica. I tedeschi usavano moltissimo il Pastore Tedesco e molto meno Boxer, Dobermann, Rottweiler (e persino Alani) ma, a quanto pare, nessun Olandese e Belga. Semmai riteniamo che,...

Read More
EnglishFrenchGermanItalianSpanish

Leggi l’ultimo numero

k9_copertinanumero24

Gennaio Febbraio

 

la foto del mese

Seguici su Facebook

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.