Tag: trasporto cani

I trasporti di cani nel tempo – parte prima

I cani, così come il bestiame, fin dall’antichità seguivano gli spostamenti dei popoli con le loro zampe, e ben difficilmente con altri mezzi. Nel caso degli eserciti i cani, quelli da guerra, potevano essere condotti con la fanteria oppure in gabbie poste su carri nel caso di esemplari di particolare ferocia. Analogamente all’interno di gabbie, e di certo non liberi, questi cani venivano trasportati sulle navi. Quelli che seguivano la fanteria, trattenuti col guinzaglio dai loro gestori, forse erano muniti di museruole, ma è solo una supposizione in quanto l’archeologia non ci ha finora fornito reperti che diano dati...

Read More

I trasporti di cani nel tempo – parte seconda

(segue dalla prima) Come mezzo di trasporto – certamente non piacevole per i cani – non bisogna dimenticare i carri degli accalappiacani, poi sostituiti da analoghi mezzi a motore. Oggi i cani catturati finiscono nei canili municipali e non vengono abbattuti, ma in altre nazioni sì. Un tempo per un cane finire catturato significava solitamente la morte in quanto questo prevedevano le norme, nonché per la minaccia allora molto diffusa tra i cani della idrofobia. Inoltre gli accalappiacani, almeno fino al XIX secolo in Europa, avevano diritto di tenere e quindi vendere la pelliccia del cane, il grasso e...

Read More

I trasporti di cani nel tempo – parte terza

(segue dalla seconda) I cani venivano trasportati – e trasportavano nello stesso tempo – grazie a un curioso veicolo triciclo in cui il “motore” era rappresentato proprio dai cani che, camminando all’interno di grandi ruote, imprimevano il movimento. Questo utilizzo del cane è antico e con tale sistema si azionava praticamente di tutto, dai girarrosti, agli ingranaggi di artigiani, ai piccoli mulini e praticamente a ogni cosa che girando potesse trasmettere un moto. I cani venivano trasportati anche in altri modi, per esempio in bicicletta come nel caso dei poliziotti romeni, ammesso che tale trasporto avvenisse realmente. Di sicuro...

Read More

Trasporto di cani, tra lavoro onesto e business illecito – prima parte

I furgoni a motore per il trasporto dei cani esistono da oltre un secolo, come quelli costruiti appositamente da aziende e utilizzati dall’esercito e dalla polizia di molti stati e di vari continenti. Tutti dovevano avere caratteristiche tecniche adeguate ed essere pensati per la sicurezza dei trasportati e cioè i cani. Gran Bretagna, Liverpool, 1950. Furgoni per i cani da caccia, un tempo solitamente realizzati semplicemente caricando alla bisogna le gabbie all’interno o sul cassone all’aperto, erano diffusissimi. Lo sono anche oggi, costruiti ad hoc, e per robustezza, accuratezza e affidabilità sono validissimi. Sono ovviamente omologati, almeno in Italia....

Read More

Trasporto di cani, tra lavoro onesto e business illecito – seconda parte

Dove finiscono questi cani? Distribuiti a gruppetti nelle case private di persone che, per accudirli – se non lo fanno per passione e buon cuore, con sacrifici anche economici inenarrabili poichè arrivano ad ospitarne anche decine –  ricevono un compenso, e a volte anche un rimborso per il cibo. Capita pure che i cani finiscano abusivamente in recinti isolati, i cosiddetti “stalli”, a decine insieme e senza alcun controllo veterinario, e campino così in qualche modo finchè possono. Se muoiono finiscono in fretta sottoterra, inclusi i microchip (se li hanno) che nessuno si darà mai la pena di controllare,...

Read More

Che strano trasportino per cani

(In esclusiva mondiale )  Abbiamo notato un trasportino per cani da appendere alla parte posteriore di un’automobile, venduto in varie versioni nel mondo, Italia inclusa, con un costo anche di oltre 1.000 euro. Premettiamo subito che abbiamo individuato la ditta produttrice, in Spagna, ma che poi abbiamo trovato altre aziende produttrici di simili aggeggi, per esempio a Starnberg, Germania. Un trasportino esterno per automobile. La prima cosa che abbiamo pensato è stata che, se fossimo stati cani, mai e poi mai avremmo voluto stare lì dentro. Non dev’essere piacevole vedere attraverso i fori del trasportino le automobili avvicinarsi. Ma...

Read More

Leggi l’ultimo numero

la foto del mese

Seguici su Facebook

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.